hamradioweb.org

 


Go Back   hamradioweb.org > Discussioni / Areas of discussion > Propagazione ionosferica

Notices

Propagazione ionosferica area di discussione riservata alla propagazione ionosferica delle onde radio. Vi trovate i grafici aggiornati di alcuni indici di attività solare nonchè le mappe di propagazione in HF per il mese corrente.

Reply
 
Thread Tools Search this Thread
Old 06-09-17, 16:12   #1
IK7JWY
Senior Member
 
IK7JWY's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Location: Alezio-LE-
Posts: 4,537
Exclamation Il più forte brillamento solare del ciclo #24 !

Stamane la regione attiva 2673, ben visibile sul disco solare rivolto verso Terra, ha prodotto quello che è risultato, sinora, il più energetico brillamento solare del ciclo #24, classe X9.3 (dato definitivo soggetto a ritocchi) e forse non è ancora finita ! Il record per questo ciclo era sino ad oggi detenuto dal brillamento del 9-8-2011, che fu di classe X6.9.

Click image for larger version

Name:	goes-xray-flux.jpg
Views:	101
Size:	168.0 KB
ID:	17334

Last edited by IK7JWY; 06-09-17 at 16:15.
IK7JWY non  è collegato   Reply With Quote
Old 08-09-17, 12:28   #2
SP/I4ZSQ
Senior Member
 
SP/I4ZSQ's Avatar
 
Join Date: Aug 2016
Posts: 534
Cool Re: Il più forte brillamento solare del ciclo #24 !

e dopo una trentina di ore l'indice K si è impennato e le bande sono semi deserte. Aspettiamo l'evoluzione.
Attached Thumbnails
Click image for larger version

Name:	Screen shot 2012-08-28 at 4.45.05 PM.jpg
Views:	82
Size:	17.7 KB
ID:	17340  
SP/I4ZSQ non  è collegato   Reply With Quote
Old 08-09-17, 13:01   #3
IZ5CML
Moderator
 
IZ5CML's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Location: Empoli, JN53LR
Posts: 4,731
Re: Il più forte brillamento solare del ciclo #24 !

Eh si, per diversi giorni le cose non saranno facili.

Leggevo questo http://www.repubblica.it/scienze/201...-C4-P1-S1.4-T1

qualcuno ha davvero indice che ci sono stati problemi con i GPS ? Io ho fortissimi dubbi, ho dato una scorsa anche ad alcuni giornali online americani, canadesi, del nord europa, non ho trovato niente di simile..
__________________
DX ! What else !?
IZ5CML è  collegato   Reply With Quote
Old 08-09-17, 18:43   #4
I4LCK
Senior Member
 
Join Date: Aug 2007
Location: SAN LAZZARO (BOLOGNA) or alternative QTH MONGHIDORO (BO)
Posts: 226
Re: Il più forte brillamento solare del ciclo #24 !

HI ..amanti della radio.....CHE COMBINAZIONE !!!! Oggi come evidenziato da IK7JWY,I4ZSQ e IZ5CML si è verificata una eccezionale tempesta magnetica con aurora boreale attivabile anche dalle nostre parti ancora adesso !!! La banda è in piena attività. Si sono letti numerosissimi spot sul cluster chat ON4KST ed altre di notevole attività in 144 MHz 432 MHZ.
Da quanto velocemente letto NON sono stati segnalati super QSO nelle varie modalità DIGITALI ....ma i "tastatori" sono rapidamente tornati al CW,SSB ,.....come ai vecchi tempi ...ed i vari FTS8 ,PSK,JT65 ecc. ecc. ?????? ..che fine hanno fatto......??????
Giusto per curiosità
GL in AU !!!!
I4LCK

Last edited by I4LCK; 08-09-17 at 20:43.
I4LCK non  è collegato   Reply With Quote
Old 09-09-17, 11:45   #5
IZ5CML
Moderator
 
IZ5CML's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Location: Empoli, JN53LR
Posts: 4,731
Re: Il più forte brillamento solare del ciclo #24 !

Le condizioni stanno lentamente tornando alla normalità.

Vedo spesso che si fa un pò di confusione tra i termini, soprattutto quello blackout viene abusato ed usato per indicare anche periodi di pessima propagazione per alcune zone dovuta alla tempesta geomagnetica, sono 2 cose diverse, non poco, cerchiamo di fare chiarezza.

Il BLACKOUT avviene dopo 8 minuti(il tempo per la luce ad arrivare qua) dopo un flare , un brillamento solare, molto grosso, può coinvolge tutte le frequenze e tutte le tratte della parte di Terra rivolta verso il Sole, dall'altra parte non se ne accorgono.
Dura, da pochi minuti ad un paio d'ore massimo, le comunicazioni in HF sono molto difficili o impossibili, da qui il nome..


DOPO, la ionosfera si riprende da questo shock dovuto al bombardamento di raggi X e ritorna a condizioni normali, anzi..spesso conserva una ionizzazione maggiore rispetto ai valori di macchie e flusso presenti in quel momento, dovuta proprio allo shock di cui prima, e le condizioni sono buone solitamente.

Dopo circa 2 giorni, se c'è stato durante il flare anche un CME, un'emissione di particelle dalla superficie solare, queste arrivano verso la Terra sospinte dal vento solare e quindi molto più lentamente dei raggi x del flare (che vanno alla velocità della luce appunto), allora si verifica l'aurora, sale il K e si ha una condizione di TEMPESTA GEOMAGNETICA, che non è il blackout, sono 2 cose diverse.

Durante la tempesta GEO, a soffrire molto sono i percorsi polari, ma anche quelli che passano semplicemente vicino ai poli, quindi Nord America, Pacifico via nord (non l'Australia !), a volte anche estremo oriente (Giappone, non Indonesia, la latitudine conta !).

Per i percorsi sud nord, che passano lontano dai poli, quindi gran parte del Sud America, Africa, Oceano Indiano, Indonesia, Australia occidentale....le condizioni durante le tempeste GEO non vengono perturbate, anzi.. ci sono ipotesi ed anche osservazioni, che confermano un temporaneo miglioramento dei segnali per certe tratte !
L'ho osservato anche io nel tempo.

Chiaramente, essendo tratte dove, purtroppo, non ci sono quantità di OM attivi paragonabili al Nord America (o all'Europa per gli americani e giapponesi...) o all'estremo oriente (JA....), spesso non si notano queste condizioni migliorate, e magari in caso di contest soprattutto, vengono anche un pò snobbate per via dello scarso numero di Om in globale.

Per l'OM medio può essere un pò caotico comprendere come mai i vari siti di info solari mostrano da giorni livelli di macchie e flusso solare che solo pochi giorni fa non si sognavano nemmeno, ma si osservano condizioni di propagazione scarse peggiori di quando c'erano 11 macchie !

Purtroppo il ciclo solare è composto sempre da alti e bassi, anche durante la fase calante in cui ci troviamo, e spesso proprio durante questa fase, i periodi di "alti" con tante macchie e flusso, coincidono con quelli in cui ci sono flare solari, vento solare, emissioni di CME e quindi condizioni di propagazione pessime, in qualche modo annullano l'effetto benefico che tali valori di macchie e flusso avrebbero senza flare e condizioni di tempesta geomagnetica.
E non sorprenda che il flare dell'altro giorno, il più intenso di questo ciclo solare (ma poca cosa rispetto a quelli più intensi verificati in altri cicli....), sia avvenuto proprio ora, in fase calante, da sempre questa parte è sempre stata quella più "turbolenta", mentre nella prima fase di massimo del ciclo, si hanno si tante macchie e flusso ma anche pochi flare, rendendo le condizioni di propagazione buone e stabili per mesi o anni, ecco perchè il picco del ciclo è così amato dai dxer..

In questa fase del ciclo che ci conduce al minimo, spesso è preferibile che sul Sole ci siano poche e piccole macchie, proprio per avere meno possibilità di soffrire a causa dei flare.

Altra domanda, quando finirà ?
Fino a quando le macchie, i gruppi di macchie che hanno generato questi flare, saranno ancora sulla superficie solare visibile dalla Terra (per chi ancora non lo sapesse, anche il Sole ruota su se stesso mettendoci circa 1 mese....) e non ruoteranno via dalla nostra visuale, il rischio che emettano ancora flare nella nostra direzione c'è tutto, quindi ancora qualche giorno.
Non è memmeno escluso che tra 1 mese, ce li ritroviamo ancora davanti pronte a "spararci" di nuovo...

Fa parte del gioco...
__________________
DX ! What else !?

Last edited by IZ5CML; 09-09-17 at 13:56.
IZ5CML è  collegato   Reply With Quote
Old 10-09-17, 18:35   #6
IK7JWY
Senior Member
 
IK7JWY's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Location: Alezio-LE-
Posts: 4,537
Re: Il più forte brillamento solare del ciclo #24 !

ancora un flare di classe X ! Presumibilmente dalla stessa regione attiva 2673, che ci saluta in questo modo prima di nascondersi alla vista da Terra.

Click image for larger version

Name:	Cattura.JPG
Views:	61
Size:	79.5 KB
ID:	17345
IK7JWY non  è collegato   Reply With Quote
Old 10-09-17, 19:34   #7
IZ5CML
Moderator
 
IZ5CML's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Location: Empoli, JN53LR
Posts: 4,731
Re: Il più forte brillamento solare del ciclo #24 !

Davvero esplosiva quella regione di macchie !

Ora c'è da sperare che, essendo proprio sul lembo del sole che sta per girare via dalla nostra vista, (dall'immagine la superficie ruota da sinistra verso destra e la regione 2673 si trova proprio sull'estrema destra) il CME non arrivi da noi e ci siamo meno effetto, penso proprio di si..
Attached Thumbnails
Click image for larger version

Name:	regions_sep10.jpg
Views:	61
Size:	185.3 KB
ID:	17346  
__________________
DX ! What else !?
IZ5CML è  collegato   Reply With Quote
Old 11-09-17, 17:27   #8
IM0QMA
Senior Member
 
IM0QMA's Avatar
 
Join Date: Dec 2007
Location: La Maddalena
Posts: 747
Re: Il più forte brillamento solare del ciclo #24 !

Ieri non si sentiva una cippa
__________________
A vitta l’è ‘na tempesta, piggialo in to cû l’è un lampo
IM0QMA non  è collegato   Reply With Quote
Old 12-09-17, 10:18   #9
IZ5CML
Moderator
 
IZ5CML's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Location: Empoli, JN53LR
Posts: 4,731
Re: Il più forte brillamento solare del ciclo #24 !

Quote:
Originally Posted by IM0QMA View Post
Ieri non si sentiva una cippa
Ciao, ben riletto.

Si, gli effetti sono stati nefasti e duratori.. ora si dovrebbe rimettere, ma ovviamente essendo girate via dalla nostra vista le macchie più grandi, sta calando flusso e macchie...

In ogni modo, siamo in un periodo "particolare" (termine usato dai politici per non dire di me....), l'attività è molto molto molto ridotta ed orientata soprattutto verso nuovi modi digitali.
Ieri sera verso le 21 locali, circa, in 17m c'era un segnale in SSB, pochissimo anche in CW, eppure l'ascolto dei beacon del ncdxf diceva che la banda era aperta con Caraibi e Nord america
Intorno a 18100, frequenza usata da ft8 e jt65, era pieno di segnali piagnucolanti, alcuni anche S9, alla faccia del modo che permette qso sotto la soglia del rumore...
__________________
DX ! What else !?
IZ5CML è  collegato   Reply With Quote
Old 12-09-17, 15:34   #10
IK7JWY
Senior Member
 
IK7JWY's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Location: Alezio-LE-
Posts: 4,537
Talking Re: Il più forte brillamento solare del ciclo #24 !

Quote:
Originally Posted by IZ5CML View Post
alla faccia del modo che permette qso sotto la soglia del rumore...
oh, non sarà che non si sente più nessuno perché stanno tutti sotto la soglia del rumore, con l'FT8 ?!?
IK7JWY non  è collegato   Reply With Quote
Old 16-09-17, 11:29   #11
IZ5CML
Moderator
 
IZ5CML's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Location: Empoli, JN53LR
Posts: 4,731
Re: Il più forte brillamento solare del ciclo #24 !

Qualcuno dei più attenti, forse, avrà notato che, dopo qlc giorno di "quasi tregua", le condizioni geomagnetiche e di propagazione (con le dovute eccezioni), sono brutte.. eppure, forse ancora, qualcuno avrà notato che non ci sono stati più flare e che le macchie che avevano provocato tanti "botti" non sono più visibili sulla superificie solare, ma sono ruotate via, dalla parte opposta del Sole, infatti flusso ed SN sono scesi molto.
Allora, che succede ?

Purtroppo, oltre ai brillamenti solari o flare, scaturiti sempre da gruppi di macchie solari consistenti, problemi possono darli anche i buchi della corona (o coronali), "coronal hole", che non hanno molto a che vedere con le preferenze sessuali dei british, sono parti dove la superficie esterna del Sole, la corona appunto, è più fredda, più scura visivamente e soprattutto più sottile, quindi lasciano uscire materiale, plasma, particelle (protoni ed elettroni), che normalmente restano intrappolate sotto la corona.
Queste sotto forma di vento solare, raggiungono la nostra ionosfera e la influenzano, solitamente negativamente ai fini propagativi.
Si crea aurora ad alte latitudini, il K sale e la MUF (massima frequenza usabile per una tratta) diminuisce.

Nell'immagine il buco coronale è tutta quell'area scura in alto...



Questo è quello che sta accadendo adesso.
Purtroppo i buchi coronali sono enormi, a volte ricoprono il 20% della superficie solare, quindi nessuno sa quanto e quando cominceranno o smetteranno di "soffiare" vento solare verso la Terra.
Ci sono si osservazione tramite i satelliti e le sonde che orbitano intorno al sole e che ci inviano dati, che indicano l'intensità del vento solare e l'inclinazione del campo magnetico interplanetario, valore BZ, che è determinante per capire se il vento solare potrà o meno creare condizioni perturbate, se negativa si, ne positiva no.



In questo momento, come vediamo dall'allegato, il vento solare è sceso a valori "moderati" (colore giallo, rosso se molto forte, verde normale) ed il Bz è leggermente positivo, quindi la situazione potrebbe migliorare nelle prossime ore, vediamo..
Attached Thumbnails
Click image for larger version

Name:	Cattura.JPG
Views:	61
Size:	39.3 KB
ID:	17350  
__________________
DX ! What else !?
IZ5CML è  collegato   Reply With Quote
Reply

Bookmarks

Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off

Forum Jump


All times are GMT +1. The time now is 20:59.


Powered by vBulletin® Version 3.8.6
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.