hamradioweb.org

 


Vai indietro   hamradioweb.org > Discussioni / Areas of discussion > VHF and UP / Satellites / EME

Avvisi

VHF and UP / Satellites / EME sezione dedicata alle bande VHF e superiori, dal trafiico via satellite, al moonbounce, al meteorscatter etc.

Rispondi
 
Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 28-08-19, 05:30   #1
i3mu
Senior Member
 
L'avatar di i3mu
 
Registrato dal: Jan 2008
ubicazione: Carrè (Vicenza)
Messaggi: 167
Durata cavi coassiali

Si lo so, con il tempo ed alla esposizione degli agenti atmosferici, caldo,freddo, umidità, il dielettrico e non solo, variano le proprie caratteristiche e quindi il cavo coassiale non è esattamente quello che avevamo comperato fresco.

Mi sembra che per esperienza la durata media sia dai 5 ai 10 anni, ma per un cavo esposto. Ovviamente dipende anche dal luogo: vicino al mare con salsedine, in pianura con tanta nebbia, in montagna con -25 °C, oppure in una ridente zona collinare con temperature miti.

Ma quello che chiedo è diverso. Ieri una faticaccia ho cominciato a fare ordine in garage, grandissimo deposito, e ho ritrovato una matassa da 100m di H100, non più prodotto ora sostituito dall' H50, se non erro, un cavo relativamente buono.

Si tratta di una matassa da 100m ancora incellofanato esattamente come l'ho comperato 25 anni fa !, quindi mai esposto, consideratelo un resto di magazzino, non umido e a temperatura costante.

Ovviamente ho il dubbio, ovviamente tutto invecchia, ma è importante come. Certo potrei fare una verifica del suo fattore di velocità su di un campione, e guardare se ci sono ossidazioni sullo schermo e sul polo caldo. Magari per curiosità lo farò. Ma nel frattempo quale è la vostra opinione basata sull'esperienza ?

Se lo devo portare all'isola ecologica, non mi strapperò i capelli.

Sergio i3MU
i3mu non  è collegato   Rispondi quotando
Vecchio 28-08-19, 10:05   #2
I2NOY
Senior Member
 
L'avatar di I2NOY
 
Registrato dal: Feb 2019
ubicazione: Milano
Messaggi: 66
Re: Durata cavi coassiali

Comincia a spellare un terminale e vedi lo stato del rame e del dielettrico.
Poi un bel test con VNA o accrocchi simili per vedere se l'impedenza è quella di targa e se è costante su tutto il cavo.
Da ultimo un test di attenuazione.

La durata dei cavi coassiali dipende molto dalla qualità dei materiali e dall'accuratezza della lavorazione. Di solito marche "serie" e costi non troppo contenuti dovrebbero essere una garanzia.

Io ti posso dire che personalmente ho sostituito dei cavi da 12,7 mm in foam di produttore conosciuto dopo essere stati 12 mesi all'aria.

Meglio che non mi pronunci: devo almeno aspettare altri 12 mesi, per vedere se questi nuovi avranno un comportamento uguale o diverso dai precedenti.

P.S. se deciderai per l'isola ecologica, fammi un fischio che vengo a prenderlo io.
I2NOY non  è collegato   Rispondi quotando
Vecchio 28-08-19, 13:25   #3
IZ5CML
Moderator
 
L'avatar di IZ5CML
 
Registrato dal: Aug 2007
ubicazione: Empoli, JN53LR
Messaggi: 4,451
Re: Durata cavi coassiali

Se lo usi banalmente in HF credo che anche senza provarlo... almeno che davvero non lo spelli e lo vedi nero ! Ma per V e superiori, la cosa migliore è fare un test.
Mi è capitato un Rg213, di buona fattura, 30 anni in soffitta, che in 40m perdeva 10db per 35-40m di lunghezza... vedete voi !
__________________
DX ! What else !?
IZ5CML è  collegato   Rispondi quotando
Vecchio 28-08-19, 14:27   #4
SP/I4ZSQ
Senior Member
 
L'avatar di SP/I4ZSQ
 
Registrato dal: Aug 2016
Messaggi: 489
Smile Re: Durata cavi coassiali

Quote:
Originariamente inviata da IZ5CML Visualizza il messaggio
...................
Mi è capitato un Rg213, di buona fattura, 30 anni in soffitta, che in 40m perdeva 10db per 35-40m di lunghezza... vedete voi !
e io che davo la colpa alla propagazione.. alle valvolette dell'amplificatore stanche.. al manico in fase calante...
Icone allegate
Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:   un cavo.jpg‎
Visite: 22
Dimensione:   83.2 KB
ID: 19353  
SP/I4ZSQ non  è collegato   Rispondi quotando
Vecchio 28-08-19, 14:36   #5
i4mfa
Senior Member
 
L'avatar di i4mfa
 
Registrato dal: Feb 2017
ubicazione: JN54rr
Messaggi: 487
Smile Re: Durata cavi coassiali

Visto che parliamo di "durata" e che Silvano ci legge, un 6mm 75ohm durevole con CENTRALE MULTIFILARE (tipo rg58, non rg59 x capirci) secondo voi sarebbe il...
__________________
Marco, i4mfa w4mfa
https://www.qrz.com/db/I4MFA/
i4mfa non  è collegato   Rispondi quotando
Vecchio 28-08-19, 19:40   #6
i3mu
Senior Member
 
L'avatar di i3mu
 
Registrato dal: Jan 2008
ubicazione: Carrè (Vicenza)
Messaggi: 167
Re: Durata cavi coassiali

Quote:
Originariamente inviata da i4mfa Visualizza il messaggio
Visto che parliamo di "durata" e che Silvano ci legge, un 6mm 75ohm durevole con CENTRALE MULTIFILARE (tipo rg58, non rg59 x capirci) secondo voi sarebbe il...
Bravo Marco mi hai dato una idea, è appena arrivato il nuovo tribanda IC-9700, lo metterò sotto torchio nel prossimo IARU VHF del 7-8 Sett, vediamo quanto va meglio rispetto ai miei fidi ma anzianotti IC-275H e IC-475H. Questa volta ho anche i 23 cm, banda nuova per me. Farò una Yagi 80 elementi ed userò l' RG58 che pesa poco.
Poco peso molta resa. Non capisco perché usare cavi che sono come serpenti, pesano come un asino morto ed è difficile arrotolarli.

Sergio i3MU - KI3MU
i3mu non  è collegato   Rispondi quotando
Vecchio 28-08-19, 22:53   #7
i4mfa
Senior Member
 
L'avatar di i4mfa
 
Registrato dal: Feb 2017
ubicazione: JN54rr
Messaggi: 487
Re: Durata cavi coassiali

Quote:
Originariamente inviata da i4mfa Visualizza il messaggio
Visto che parliamo di "durata" e che Silvano ci legge, un 6mm 75ohm durevole con CENTRALE MULTIFILARE (tipo rg58, non rg59 x capirci) secondo voi sarebbe il...
Non mi pare di essere OT, anche se il mio problema è diverso...
__________________
Marco, i4mfa w4mfa
https://www.qrz.com/db/I4MFA/
i4mfa non  è collegato   Rispondi quotando
Vecchio 29-08-19, 05:13   #8
i3mu
Senior Member
 
L'avatar di i3mu
 
Registrato dal: Jan 2008
ubicazione: Carrè (Vicenza)
Messaggi: 167
Re: Durata cavi coassiali

Tranquillo Marco volevo essere scherzoso non polemico. A parte tutte le storie che girano intorno ai cavi, prendo atto delle brutte esperienze incontrate da I2NOY e da IZ5CML, che tengo in seria considerazione, perché arrivano da persone assolutamente degne di fede.

Personalmente non ho mai avuto grossi problemi con i cavi, ma ho sempre avuto calate molto corte anche troppo. Fortunatamente oggi ci sono strumenti di misura con i quali è possibile verificare quasi tutto.

Per le VHF/UHF, mai messa una stazione fissa ma solo in portatile. Per questo motivo i prossimi contest saranno di verifica. Es. per il collegamento dell'antenna Una M2-13WLA uso un cavo cellflex da 5m fino al preamplificatore e poi altri 7m di Aircom dal pre all'RTX,mentre per le VHF stessa configurazione ma con una 16JXX2, entrambe le antenne sono lunghe circa 10m, ne vedrò lo stato, ma sono sicuro che li rinnoverò entrambi. Mi sono trovato bene con gli Aircom.

Comunque per applicazioni di portatile leggero nessuno mi vieta di usare un buon cavo SAT da 75 hom tagliato a multipli di Lamda/2 e me ne frego dell'impedenza.

Invece per Silvano, che cerca cavi che guadagnano, io non ne ho, ma normalmente uso un grasso speciale, che costa una fortuna con cui bisogna ungere i cavi, così le onde hanno meno attrito. ( Sono sicuro che qualcuno potrebbe anche andarlo a cercare)

Insomma nulla di nuovo o quasi, comunque concordo che è buona norma generale comperare cavi di qualità, magari quelli che vengono usati per uso professionale. Considerando che le problematiche sono diverse in HF o in VHF o peggio in U-SHF. Ma in questo caso si può sempre usare una guida d'onda con un sistema di condizionamento dell'aria all'interno della guida.

Marco ignoro quali siano i tuoi dubbi/angosce/perplessità sul " tuo problema diverso...", ma se ti piace emulare la Sibilla Cumana, vedrai che qualcuno riuscirà a capire oltre i ...... ( se poi sono vostri fatti privati, questo è tutto un altro paio di maniche )

Sergio i3MU
i3mu non  è collegato   Rispondi quotando
Vecchio 29-08-19, 07:09   #9
I5NSR
Senior Member
 
Registrato dal: Aug 2017
Messaggi: 126
Re: Durata cavi coassiali

Buongiorno marrani !
Che dovrei dire io che è dal lontano 1987 che ho i medesimi cavi FMC , RG 213
circa 35 mt , che ancora lavorano degnamente ?
Forse perchè gli ho fatto "trasportare" al massimo 50mhz....??
Una risposta la avrò a breve dato che devo sostituire la vecchia TA36 Mosley con la TH11,
aggiungendo una yagi V/U e sostituire i cavi coax,
appena disinstallati una "misuratina" con il VNA ai vecchi cavi gliela voglio dare...
Poi vi farò sapere.

enneesseerre.
I5NSR non  è collegato   Rispondi quotando
Vecchio 29-08-19, 10:53   #10
i3mu
Senior Member
 
L'avatar di i3mu
 
Registrato dal: Jan 2008
ubicazione: Carrè (Vicenza)
Messaggi: 167
Re: Durata cavi coassiali

I5NSR buono a sapersi che hai una TA36, ho acquistato al prezzo dell'alluminio una TA36, sostituita perché il possessore diceva che non funzionava più bene sui 10M.

Sarei interessato di sapere, quando la smonterai, la lunghezza dei due spezzoni di cavo di adattamento, quella specie di forchetta per intenderci. Non c'è fretta, ma fai la misura, magari rima di darla via.

Interessante la prova dei cavi vecchi, non ti dimenticare io sono curioso ed aspetto fiducioso.

Questa mattina mi è venuta una idea contro corrente: perchè non usare una linea bifilare fatta a mano o una ladder o window-line commerciale ? e poi usare un accordatore bilanciato ? il mio preferito è il doppio L-match contrapposto, come il Palstar BT1500A rispetto allo Z-match, che tra l'altro ho, un KW-107.

Per evitare il problema della pioggia io lo intuberei usando normali tubi in PVC da elettricisti, di diametro opportuno, quanto basta.

Attenuazione quasi zero, anche per lunghezze proibitive per il miglior coax, stabilità nel tempo altissima il dielettrico è l'aria, irradia ? ma non fatemi ridere. Difficile da maneggiare ? basta tenerlo lontano 15 cm da parti metalliche. Per passare i muri fare un parallelo fra 2 spezzini di cavo, saldando in testa e in coda la calza ed usando quindi solo i conduttori centrali.

Sergio i3MU
i3mu non  è collegato   Rispondi quotando
Rispondi

Segnalibri

Strumenti della discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato

Salto del forum


Tutti gli orari sono GMT +1. Attualmente sono le 17:56.


Powered by vBulletin versione 3.8.6
Copyright ©: 2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Traduzione italiana Team: vBulletin-italia.it