hamradioweb.org

 


Go Back   hamradioweb.org > Discussioni / Areas of discussion > Generale

Notices

Generale Argomenti di carattere generale di interesse per i radioamatori.

Reply
 
Thread Tools Search this Thread
Old 14-07-19, 14:29   #1
i3mu
Senior Member
 
i3mu's Avatar
 
Join Date: Jan 2008
Location: Carrè (Vicenza)
Posts: 169
L'informatica questa sconosciuta

In questa noiosa domenica pomeriggio estiva voglio divertirmi un po.
Un titolo " L'informatica questa sconosciuta" è forse OT ? no di certo un PC è un dispositivo indispensabile per ogni radioamatore, al pari delle antenne e del RTX, non ultimo per l'uso del famigerato FT8/FT4.

I radioamatori ne capiscono qualcosa ? esprimo il giudizio che ho dato a centinaia di utenti aziendali che ho sempre considerati "polli o capretti sacificali, cavalli da tenere a cavezza corta". A casa loro possono fare quello che vogliono ma non in azienda.

In una azienda ci sono gli "Amministratori" gente che la sa lunga, e tailorizzano ( brutta italianizzazione di un termine inglese, ma si sa l'informatica parla Inglese.
In azienda non si gioca, un PC è uno strumento di lavoro e non un oggetto di divertimento, quindi tutti uguali, niente fantasiose personalizzazioni che poi renderebbero difficili i nostri interventi.

Un Amministratore ha in mano una arma micidiale " il controllo delle policy " è una cosa relativamente complicata che mi permette di rendere un SO come Windows, che per tutti gli utenti domestici è un SO impositivo (faccio quello che voglio è tu non ci puoi fare nulla: provate con i vostri mezzi di impedire pesanti e non voluti aggiornamenti delle funzionalità di W10), con le policy si può, con i registri NO!

Ho visto una moltitudine di individui "succubi" fare cose innominabili ed avere PC con HW super potente completamente " sgarruppati " termine che ho mutuato dal bellissimo libro: io spero che me la cavo.

Avrò pure quasi 70 anni ma questi non sono miei problemi, io domino i miei innumerevoli PC 6 laptop, 4 desktop un file server, un printer server un NAS una rete domestica con diversi PC e con diverso SO. Compreso il mio amato LINUX. (UNIX)

Non posso trasformarvi con una bacchetta magica tutti informatici, bisogna farsi il "cubito" e studiare molto ed avere passione.

Dichiaro che c'è una abissale differenza tra gli "smanettoni" e gli "informatici"

Chi smanetta gli può andare bene o male, comunque tutti i loro errori incasinano il SO e ne inficiano la stabilità. Famose sono le disinstallazioni che lasciano le DLL modificate dall'ultima installazione.

Siete contenti della resa del vostro "eptacore", la cosa mi riempie il cuore di gioia. Ma sappiate che succedono cose che neppure immaginate. Il non sapere si paga.

Non è mio scopo rendervi informatici, ma vi voglio rivelare un metodo semplice per creare e ricordare PASSWORD strong!

Le password è una componente non irrilevante della sicurezza.
Tutti dicono che non le ricordano e quindi creano password banali tipo:
lamiasolita, pippo, maria, fuffi, ciccio, miaomiao, bambimia, amore,........
la fantasia dell'uomo è assolutamente limitata e banale.

In Azienda ogni 4 mesi era richiesto di cambiare la password di accesso. Grande tragedia anche perché non ti permetteva di rimettere una delle tue 6 password precedenti. Pianti e strepiti!!

Ero ancora un liceale quando mi è capitato in mano un libretto di mnemotecnica, Il cervello è veramente una macchina stana.

Non ricorda cose logiche, ma preferisce ricordare cose paradossali dinamiche
pazze, grottesche strane.... e le associazioni

veniamo al dunque, un algoritmo semplice ma efficace.
pensate a 2 nomi tra di loro concatenati es:
latte bianco
latte versato
pippo barzizza
scarpe strette
montagna neve
strada sdruciolevole
torre pendente
......ne volete ancora ?

allora trasformiamo in password: torre pendente
prendiamo solo le consonanti
quindi
torre: trr ,lunghezza 5 caratteri
pendente: pnd, lunghezza 8, ma se > di 10 es 13=3
per cui TrrPnd58 voi pensate a torre pendente ma scrivete trrpnd58 facile, provare per credere.
non tutto in lettera minuscola(quanta fatica premere Shift) Ho usato il maiuscolo per ogni terzina, poiché
le lettere inglesi sono 26 minuscole ma se uso le maiuscole sono altri 26 codici + 10 numeri = 46 codici differenti, è dura da scalzare con un metodo iterativo.
Non ho voluto rendere ancora la password più strong aggiungendo uno o più caratteri speciali tipo: ><()#!%$£ (niente /.\ riservati)

Ora dovreste essere in grado di creare password stong senza significato logico che si possono facilmente ricordare.

Ci sono altri metodi io ad esempio faccio man bassa con i locatori che ricordo perfettamente con combinazioni di nominativi di amici magari SK (sob)

Un saluto da Sergio i3MU

PS. Con la mnemotecnica è possibile trasformare i numeri in parole, io ricordo PI (pigrego) fino alla ventesima cifra decimale, e non solo 3,14 di più non mi interessa, oppure ricordare tutte le carte che sono uscite, peccato che non amo il gioco delle carte. Tutto alla faccia dei nonnetti smemorati.

Last edited by i3mu; 14-07-19 at 15:16.
i3mu non  è collegato   Reply With Quote
Old 17-07-19, 11:33   #2
i3mu
Senior Member
 
i3mu's Avatar
 
Join Date: Jan 2008
Location: Carrè (Vicenza)
Posts: 169
Re: L'informatica questa sconosciuta

Quote:
Originally Posted by i3mu View Post
I radioamatori ne capiscono qualcosa ? esprimo il giudizio che ho dato a centinaia di utenti aziendali che ho sempre considerati "polli o capretti sacrificali, cavalli da tenere a cavezza corta". A casa loro possono fare quello che vogliono ma non in azienda.
...........
Dichiaro che c'è una abissale differenza tra gli "smanettoni" e gli "informatici"
Rileggendo questo mio post, ho trovato che alcune mie espressioni forti potrebbero essere oggetto di suscettibilità da parte di qualcuno. per cui chiarisco meglio.

Il mio giudizio sugli utenti medi si basa e si riferisce alla mi esperienza ventennale con utenti aziendali.

si ribadisce con forza:

A casa propria ognuno può fare in modo inoppugnabile ed insindacabile ciò che vuole. Contento lui, contenti tutti.

Sebbene elargisca gratuitamente consulenze ed interventi ad un grande numero di conoscenti, radioamatori e non, sento quasi un senso di ribrezzo solo a toccare qualcuna delle loro tastiere. Risolvo il problema pressante ( la gran parte delle volte inesistente) e non mi permetto di modificare in nulla i loro desktop, ricettacolo di tutto e di più, pena la perdita completa della organizzazione mentale del sig. "X"

Constato che purtroppo la gran parte degli utenti, si sono visti/costretti a gestire un PC, senza avere la minima conoscenza di come lavora e di come è organizzato. Imparare e saperlo usare consapevolmente implica fatica e fare almeno qualche corso. (serio) perché le cose da sapere sarebbero tante.

Con simpatia per tutti (quasi)
Sergio i3MU
i3mu non  è collegato   Reply With Quote
Old 17-07-19, 15:14   #3
I2NOY
Senior Member
 
I2NOY's Avatar
 
Join Date: Feb 2019
Location: Milano
Posts: 88
Re: L'informatica questa sconosciuta

Come ti capisco...faccio il tuo lavoro da 32 anni, anche se non a tempo pieno e in una PMI, quindi con meno esigenze delle grosse realtà.
I2NOY non  è collegato   Reply With Quote
Reply

Bookmarks

Thread Tools Search this Thread
Search this Thread:

Advanced Search

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off

Forum Jump


All times are GMT +1. The time now is 10:37.


Powered by vBulletin® Version 3.8.6
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.