annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Misure di Adam, AB4OJ dello ELAD S2

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Avatar ospiti
    Replica dell'ospite
    Misure di Adam, AB4OJ dello ELAD S2

    ..anche agli I2VGO che ogni tanto accendono qualche lampadina rossa.. Perché se c'è, allora non bisogna accettare per fede né la moltitudine concorde né la solitaria spia rossa, ma è il caso di fare lo sforzo di capire e approfondire.

    Caro Davide
    La tua lapalissiana affermazione la condivido al 100% tanto che non ho mai accettato per fede lo schema W2DU e ciò che ARI Milano e Modena sta diffondendo ancora. Nonostante averli avvisati che viola tanti principi fondamentali facilmente verificabili.
    Ho cercato di spegnere, in 53 anni, due fari abbaglianti che hanno accecato e che stanno ancora facendo parecchi danni:
    1) Francobollo miniwhip per ottime ricezione 17 kHz di Grimenton. Tutto il castello della teoria appoggia su un articolo del 2004 della Veron scritto da Roelof. Accettato per fede assoluta. Mai una verifica di un calcolo di quantificazione teorica: "The whip antenna is connected to the electric field through a capacitor C-staaf." L'armatura del francobollo verso il cielo.
    Schema benedetto d W2DU, cosi mi disse Roelof (pubblicato senza averlo capito). Poi tutto il mondo a copiare per scrivere libri, serate dedicate ecc)

    Solo un probe di campo reattivo (near field) può accoppiarsi capacitivamente al campo elettrico. Non un antenna per far field .
    Un campo reattivo non trasporta potenza. Grimenton e NDB oltre atlantico ascoltate da Roelof, sono far field. Onde che arrivano da un cavo aperto ( non guidato) trasporta densità di potenza vettore di Poynting W/ mq = ( E *H ) e Z= 377 ohm . L'antenna deve avere un Aerea efficace che rappresenta la quantità di potenza sottratta all'onda per consegnarla al ricevitore. Tutti gli RX funzionano per potenza d'ingresso e non per tensione. Capite meglio perché li chiamai demenziali i uV d'ingresso ( hanno confuso parecchie teste).
    Un dipolo a mezz'onda ,G =2,15 dBi, ha un Aerea efficace (facile da dimostrare ) = 0,13* Lambda^2, Banda 20 metri =52 metri quadrati, banda 40 metri = 208 metriquadati. UN antenna a pari guadagno quadruplica l'area a dimezzare della frequenza. A pari densità di potenza ricevuta, consegna al ricevitore una potenza di 6dB più alta. All'aumantare della frequenza l'area si ridurrà, sempre con il quadrato di F.

    Avete un socio a ARI Milano molto competente, il professore d'antenne e campi del poliMi: Michele D'Amico, chiedete. Ma, se poi non togliete quell'orrore (anche Modena) è proprio finita. Vorrà dire che apprendere , capire per poi diffondere i correti fondamentali non interessa più a nesuno.
    Davide c'è pure il buon senso: al diminuire della lunghezza dell'antenna perchè l'antenna cambia e a quale altezza, le sue leggi?

    Allora perchè i2PDH riceve bene Grimenton e narra che il barattolino fa miracoli ai giovani che nel forum gli confermano che a loro, non riescono ascoltare. Me, lo chiesi anch'io. Alberto aveva la discesa libera, distanti da tutte le pareti, lunga 18 metri , prima che la calza toccasse terra.
    Allora la teoria sui libri, relazioni , R.R del francobollo al cielo. è una bufala ? Fate voi. E' buffo: un fondamento falso, creato da un OM resiste nonostante decine di evidenti prove che lo falsificano. Invece dovete fare approfondimenti su VGO che usa i fondamenti scolastici, mentre nessuna verifica sulla C di staff che guarda il cielo. Davide una fede cieca cosi non l'ho mai, vista neanche alla Madonna.
    -.
    (2) Energia dove è andata ? Dopo una lectio Magister che se cade la conservazione della carica cade il mondo. Fa cadere ( per fortuna siamo rimasti vivi) il primo principio di Kirchhoff che regge tutta l’impalcatura della Teoria dei Circuiti ( prime due righe). Che altro c’è da aggiungere Quando cadono tutti i pezzi delle leggi de circuiti?
    http://www.vialattea.net/esperti/php....php?num=13743 )
    Per me i punti 1 o 2 erano sono chiusi definitivamente. Non li ho riaperti per fare polemica. Spero che almeno la mia onestà di intenti vada riconosciuta.

    (3) Corrente calza esterna cavo coax: Davide l'anno scorso ti feci i complimenti per la rilevazione d' irraggiamento fuori dal cavo coassiale in modo sperimentale. Fai attenzione non puoi affermare e diffondere che è dovuto alla corrente esterna per sostenere la validità di un modello che non ha senso.
    Ho visto che anche sul forum lo racconti. Ora è un rumorino ma, si sta diffondendo con l'effetto dannoso che verrà il SESTRI-POLO che non esiste.
    Oltre che per giustifcare che le correnti circolano interne hai violatola regola del cavatappi ( leggi fisiche fondamental come la regola della mano destra.

    Qualcuno ha visto cosa succede a girare tutte le frecce? Arturo lo hai fatto?

    Paolo capisci meglio che non è causa della matematica e che una edizione uso deplhini non sarè possibile se non usiamo gli stessi mattoncini fondamentali?
    73
    Gianfranco de I2VGO
    Ultima modifica di i2vgo; 11-09-15, 19:16.

    Lascia un commento:


  • IZ2UUF
    ha risposto
    Re: Misure di Adam, AB4OJ dello ELAD S2

    Originariamente inviato da i2vgo Visualizza il messaggio
    C[I]ris
    I primi di luglio mi arriva R.R complimentai Davide, IZ2UUF per il suo lavoro , utilizza l'incontestabile metodo sperimentale e che seppi cura l'emissione di NR Milano. Gli scrissi le stesse argomentazioni, osservazioni, dette a suo tempo ad Alberto. Mi rispose " VGO hai ragione, non avrei pensato"!
    Che discutono fra loro in ARI Milano.
    Ciao a tutti.

    Scusate il ritardo ma mi accordo solo ora di essere stato citato in questo thread - fortunatamente non sulla lavagna dei cattivi!
    Il rischio di trovarmi nella categoria dell'Homo Zappiens, come giustamente dice Gianfranco, è il mio terrore.
    Volevo solo precisare che il mio "curare l'emissione della NR di ARI Milano" consiste nel ricevere il PDF da Giulio I2FGT e trasmetterlo alla mailing list as is.
    Non ho alcuna competenza per valutare tecnicamente il contenuto di quanto pubblicato e infatti non ho questo ruolo. Come penso qualunque lettore, leggo solo gli articoli che trattano argomenti che al momento mi interessano e accantono gli altri per eventuali interessi futuri.

    Venendo al problema dell'informazione non verificata, è vero che internet e riviste han dato voce a tutti, compresi coloro che parlano perché hanno la bocca. Non esistendo l'onniscienza, ciascuno di noi è costretto ad accettare tante informazioni per "fede" ed essere circondati da così tante fonti potenzialmente inaffidabili è deleterio.
    C'è da dire che internet da però voce anche agli I2VGO che ogni tanto accendono qualche lampadina rossa. Chi vuole avere un'informazione precisa da internet deve capire se una certa informazione è universalmente accettata o se in giro c'è qualche solitaria spia rossa accesa. Perché se c'è, allora non bisogna accettare per fede né la moltitudine concorde né la solitaria spia rossa, ma è il caso di fare lo sforzo di capire e approfondire.

    vy 73 de Davide IZ2UUF

    Lascia un commento:


  • Avatar ospiti
    Replica dell'ospite
    Re: Misure di Adam, AB4OJ dello ELAD S2

    Cris
    Spero quindi che dalla via lattea ogni tanto deciderai di bazzicare .. la corrente scorra ancora nel nostro mondo, e nulla è più bello di un thread che si evolve come quello nel quale stiamo
    abbracciare concetti che conto sulla dita di una mano persone che li padroneggiano a questi


    Cris intervengo ancora perché vedo che non sono stato capito, ci tengo farlo. Ho dato l’esperienza SDR,– perché toccai con mano, come tantissimi radioamatori danno la loro esperienza nel loro scenario di interesse. Carlo mi ha detto che il 4 ottobre sarà presentata da LEC (non so il nome) un lavoro di Eraldo che ha dato un notevole miglioramento d' intermodulazione, grazie a un suo particolare filtro meglio degli INRAD , per lo scenario 6) che riassunsi con il termine i7swx. A Marzo vedendo il report di Gian (il terremotato:- ) pensai che si fosse arrivati alla fine, meglio di così non si potesse fare. Invece dai dati di Carlo, sembra che il portone per questa attività l’abbia chiuso definitivamente Eraldo che verrà ricordato anche per questo. Il giorno di S. Francesco per tutto l’orario della presentazione (vedrò quando ci sarà) io sarò presente con il pensiero.
    Cris, Piero e altri, io vi ringrazio ... . qualcuno potrebbe pensare che volevo mettermi in mostra ecc. Fate finta che tutto ciò che ho scritto non sia firmato, sia anonimo, come decise Sergio, I1ZCT, che mi diede un alias (fine anni 80) Ciò che conta è il contenuto e non il contenitore. I titoli accademici non sono una garanzia. L’autorevolezza di ciò che scrivo in Via Lattea è data dalla loro approvazione e non dai miei titoli (tre Master e sette patent USA)
    Altrimenti non si capirebbe come sia potuto accadere che laureati super titolati, dimostrano matematicamente che dalle dimensioni di un francobollo che è corretto che si riceva bene Grimeton a 17 kHz. Lunghezza d'onda di 17700 metri.

    Non sto parlando dei miti e leggende metropolitane (Rumore di fondo esterno) dell' introduzione articolo di Davide, IZ2UUF ( R.R 7/8 2014) le ho sempre viste anche mezzo secolo fa, ci sono sempre state, (Ma gli OM competenti (l landini , i senigallia ecc) e anche l' ARRL con la nostra bibbia: Radioamateur Handbook, tenevano ben chiuse le finestre. Oggi il rumore è enormemente aumentato causa la rivoluzione mediatica, dove infiniti diffusori " i nati digitali " detti "Homus Zappiens"( locuzione coniata da Wim Veen), trasmettono informazioni senza il correttore di errori. Nessuno può farci niente. IMO che l'articolo di Davide, servirà ben poco è una goccia d'acqua pulita immersa in un bicchiere di acqua macchiata.

    Luigi
    " Comunque capisco che ti innervosisce il qualunquismo, in giro si ascoltano e si leggono varie affermazioni .

    NO. Luigi non hai compreso. Io non sono uno che dice: Una volta si costruiva. Una volta si parlava di cose tecniche. Una volta si faceva, ecc Luoghi comuni validi prima degli anni 40. Mezzo secolo fa (mie osservazioni sezioni Milano e Sesto San Giovanni) chi costruiva erano meno delle dita di una mano.

    Il primo editoriale di R. R settembre 1948, bacchetta: "E' ora di finirla riempire la banda dei 40 metri con chiacchiere da salotto. Ai miei tempi ci si dedicava più a questioni tecniche. Di questo passo dove andremo a finire!!.
    Questi richiami non erano certo per gli i1FAF come Romano (padre di Carlo) dove il loro tempo libero era dedicato, solo a calcolare, costruire, ottimizzare, misurare: circuiti radio. Andare in radio era l'attimo finale e per poco tempo. Alcuni di questi tecnici, che hanno fatto la nostra storia, hanno trasmesso la passione della RADIOTECNICA agli i1sbr. La perdita di Eraldo è anche il tramonto di questo scenario di radioamatori di cui Egli era il massimo esponente in Italia.

    Riprendo.
    Per mondo esterno (la rete) non posso fare nulla. Credevo, pensavo, mi illudevo, che almeno in casa nostra ( sezioni) si potesse tenere pulito. Evitare che grossi strafalcioni non fossero irradiati . Mi chiedevo se ogni sezione pulisse il proprio cortile, si vantaggerebbe anche la città Radio. Rivista.

    Non sto parlando di segnalare cose che solo pochi comprendono, come l'inizio di questa di discussione, Cris queste vostre sono raffinatezze,

    In mezzo secolo sono intervenuto pubblicamente solo due volte a segnalare, perchè la cosa era GRAVISSIMA[/B] e solo ad a amici di vecchia data, che dirigono l'emissione e curano i siti: Milano e Modena. Vi prego (Odio le polemiche e rancori personali che non portano a nessun risultato)
    NON guardate il contenitore ( l'autore) ma il contenuto ) . Io non ho nulla contro l'autore (per scrivere la sigla o il nome dovrei andare a controllarla).

    40 anni fa circolava un didattico “ Giochino” molto istruttivo, voleva dimostrare come sia possibile senza che vi fossero errori matematici dimostrare assurdità fisiche.

    Esce NR 298

    http://www.arimi.it/wp-content/NL/2010/NR298.pdf

    Per non far crollare il principio della conservazione dell'energia l'anonimo si aumenta le cariche e fa crollare il principio conservazione della carica.

    Avviso I2FGT risposta : "Chi scrive è responsabile di ciò che afferma " . Concetto valido per le opinioni e che odio per leggi di fisica classica che
    verificate sperimentalmente da 200 anni. Ero rammaricato non per l'anonimo, ma per i tecnici OM che dirigono il bollettino.

    Qualcuno si accorge e scrive dice all'anonimo dove hai trovato le cariche aggiunte?

    http://www.arimi.it/wp-content/NL/2010/NR305.pdf
    Intervengo e faccio osservare quanti concetti crollano anche le formulette di Condensatori in parallelo
    http://www.arimi.it/wp-content/NL/2010/NR306.pdf

    L'anonimo ci pensa ? NO, Riflette ? NO , Dubbi? Nessuno.
    Replica su la NR successiva. Nelle prime due righe notai uno strafalcione ...non ho proseguito la lettura. Non so,i neanche oggi cosa via scritto dopo..
    Non risposi non avrebbe avuto senso,non si sarebbe mai fermato..e girata la patata .. come voleva...

    Se avesse risposto; " VGO grazie oppure chiesto chiarimenti " I lettori avrebbero imparato chi ideò il giochino e perche?

    MAI ho avuto lo scopo di essere superiore a un altro. Nè con Adam e nel 2011 e neppure con Roelof PA0RDT( 14 mesi di attività (nel poco tempo libero) diverse installazioni nel suo giardino, misure con Perseus, tante modifiche e ben cinque miniwhip distrutte.
    Avevo ancora dei dubbi di cose strane che apparivano dopo un percorso atlantico di alcune NDB . Ho trovato intelligenza e disponibilità per fare tutto ciò che gli dicevo. (Un dossier di foto misure confrontate con i miei calcoli.Ancora cose strane, ma diverse. Qui ebbi la fortuna che trovare all'università di Buenos Aires un simulatore completo:trasmissione, mezzo trasmissivo e ricezione (In italia non ci sono). Nel natale 2012 un ricevetti regalo e una lettera di ringraziamenti da Roelof, Pa0rdt.

    Termino il volo pindarico.
    Avrei risposto all'anonimo. Niente grazie! Avrei rimandato a i2FGT .
    Sapete chi ideò il giochino? Un grande scienziato: R. Feynmann. Perchè lo fece ?
    1957
    Lezione agli studenti del primo anno di fisica al Caltech
    Studenti mei cari , Scrivete in grande sulla prima pagina del libro :
    1) PRIMA IL PRINCIPIO FISICO 2) poi IL MODELLO e 3 il percorso MATEMATICO,
    NON PARTITE MAI da 2)- Perchè se vi innamorate della dimostrazione matematica e ci state molto tempo, potreste non accorgervi della assurdità fisica che esce (francobollo Miniwhip per onde di 17 Km).

    Soluzione " Dove è andata l'energia? "
    ,.
    [U]"[B]Lo schema funziona solo per il principio della conservazione della carica, non funziona per l'energia. Per la conservazione dell' energia ci vuole un altro modello.

    Alcuni titolati " GURU americani hanno diffuso partendo da 2) tantissimi abbagli. Roelof 10 anni fa non capi ìl perchè funzionava bene il francobollo per le NDB. Gli sembrava assurdo e chiese al GURU super titolato. che rispose con il contenuto che è stato copiato in daper tutto. Ho visto siti ARI Milano e Modena e R.R di quest'anno.
    Guru che hanno vangelizzato dall'alto diversi strafalcioni dal più enorme strafalcioni dalla miniwhip al Balun di ferrite :
    Al volo :
    Nel 2008 spiego a I2PHD (Non è detto che un bravissimo programmatore conosca a teoria circuiti ) che è impossibile affermare che il balun con le ferriti gli funzioni. L?unica cosa che è trasparente e non fa mai peggiorare il ROS. Gli feci osservare ben quattro motivazioni di scorretto funzionamento, oltre che lascia entrare tutto dalla continua in su! Invece il balun trasversale è un corto circuito per le scariche elettrostatiche ed è un passa- alto, bloccando ELF,VLF, LF, oltre a sapere immediatamente dove non bilancia, per tutte antenne HF simmetriche e stazionarie.
    Alberto mi rispose "VGO scrivi a WU.., io che centro?“ Io mi fidi di lui e non di te. Lui è un Ph.d

    Circa sei mesi fa un OM locale ha speso 120 Euro in ferriti. "Perchè ?"gli chiesi. " Per fare un Balun funziona da DIO" rispose. "Ma se non l'hai ancora costruito?
    Lo sanno tutti che è il top e mi fece vedere la NR383.
    http://www.arimi.it/Site/public/NR383.pdf
    I primi di luglio mi arriva R.R complimentai Davide, IZ2UUF per il suo lavoro , utilizza l'incontestabile metodo sperimentale e che seppi cura l'emissione di NR Milano. Gli scrissi le stesse argomentazioni, osservazioni, dette a suo tempo ad Alberto. Mi rispose " VGO hai ragione, non avrei pensato"!
    Che discutono fra loro in ARI Milano.

    L'anno scorso Vinicio, IK2CIO mi chiese: "..dai VGO, nella mia rubrica su R. R, scrivi qualcosa, pensiamo ai Novizi . Troppi non pensano a loro
    scriviamo con concetti intuibili .." Vinicio non esistono differenze nel spiegare, senza formule, argomenti semplici ,ma corrispondenti alla realtà :un dipolo , corrente elettrica. una potenza tra principianti ed esperti. Sono per tutti . Facciamo un test con il tuo team ,,?)
    Inoltre anche se fosse per tutti che senso ha scrivere su R.R, quando dalle sezioni esce "la Fuffa ". Io non ho mai criticato R. R. ho un idiosincrasia per gli stereotipi ( -.non c'è mai stato un analisi seria delle cause ) ..
    La cosa che mi colpisce, è che a sempre lamentarsi dell'impoverimento tecnico di R.R., sono quelli che non si accorgono dei strafalcioni che scrivono.
    Se non si riesce a pulire il proprio cortile che soddisfazione avrei a dare al centro Roma una insignificante spolveratina .

    Vinicio IMO è finita" Troppi ciechi e i pochi sguerci diventano RE." In via lattea hanno gli occhi ben aperti, Mi, Ci facciamo le pulci internamente ma alla fine ciò che conta è imparare e pubblicare nella rete non cose esatte, qualcosa sfugge , ma con i meno errori possibili. Ovviamente è impossibile che entrano strafalcioni (L'esperto non sarebbe neanche accettato) è una grande palestra interna dove regna il metodo sperimentale.

    73
    Gianfranco .de i2VGO
    Ultima modifica di i2vgo; 18-09-14, 00:06.

    Lascia un commento:


  • I5SPO
    ha risposto
    Re: Misure di Adam, AB4OJ dello ELAD S2

    Originariamente inviato da IZ0IEN Visualizza il messaggio
    Ti ringrazio infinitamente per quanto scritto, io avrò anche capacità di sintesi ma tu hai capacità di abbracciare concetti che conto sulla dita di una mano persone che li padroneggiano a questi livelli.

    Spero quindi che dalla via lattea ogni tanto deciderai di bazzicare anche su questa galassia del resto stasera ho imparato un altro profondo concetto, quello delle cariche... assimilabili tranquillamente alle conoscenze di ogni singola persona. Direi che lo scambio di energie e sinergie è fondamentale se si vuole che la corrente scorra ancora nel nostro mondo, e nulla è più bello di un thread che si evolve come quello nel quale stiamo scrivendo

    I miei migliori 73,
    Gianfranco, mi associo alle parole di IZ0IEN, quotandole !

    Ciao, Piero.

    Lascia un commento:


  • IZ0IEN
    ha risposto
    Re: Misure di Adam, AB4OJ dello ELAD S2

    Originariamente inviato da i2vgo Visualizza il messaggio
    Certo non avrei continuato se Cris il responsabile non avesse dichiarato il suo interesse .
    Spero che i miei post non vadano persi .Informate gli istruttori di sezione dei corsi di patente di trasmissione.
    Grazie

    73
    Gianfranco e i2vgo.
    Gianfranco, non sono un responsabile sono semplicemente un collega che da una mano al forum....

    Ti ringrazio infinitamente per quanto scritto, io avrò anche capacità di sintesi ma tu hai capacità di abbracciare concetti che conto sulla dita di una mano persone che li padroneggiano a questi livelli.

    Spero quindi che dalla via lattea ogni tanto deciderai di bazzicare anche su questa galassia del resto stasera ho imparato un altro profondo concetto, quello delle cariche... assimilabili tranquillamente alle conoscenze di ogni singola persona. Direi che lo scambio di energie e sinergie è fondamentale se si vuole che la corrente scorra ancora nel nostro mondo, e nulla è più bello di un thread che si evolve come quello nel quale stiamo scrivendo

    I miei migliori 73,

    Lascia un commento:


  • Avatar ospiti
    Replica dell'ospite
    Re: Misure di Adam, AB4OJ dello ELAD S2

    Piero
    Ho erroneamente valutato il DR2 dello Elad come basso, senza pensare ai filtri di banda !

    E non sei contento? Se non l’avessi fatto Luigi non ti avrebbe seguito e io non avrei fatto il mio primo post (ma sarà una toccata e fuga). L’innesco del mio intervento (a parte averlo saputo da Sergio) era che mi spiaceva che eventuali OMs in ascolto penalizzassero un'azienda che progetta e produce in Italia con tutte le note difficoltà di sopravvivenza, a causa di un problema DR2 inesistente.
    Mi ritengo una persona onesta e aggiungo che non conosco RX S2, sono rimasto al 2009. Chiedete sempre a coloro che usano gli apparati. I forum giusti.Ho usato i soli termini e valori dei vostri commenti e le specifiche lette in fretta sul sito WoodBooxRadio. Una volta a Montichiari Fabio, I4 FUH mi disse ". sai che ci sono ricevitori che hanno DR3 a due toni strepitosi e in campo in ambiente ostile per le interferenze sono rumorosi rispetto a Rx con DR3 peggiori" Dinamica a due toni e dinamica reale.

    .Seguire VGO nei suoi scritti è difficile perchè Gianfranco Non dà mai nulla per scontato,...vuol toccare con mano, è in grado di farlo al massimo grado.

    Piero io vi ho fatto dubitare perchè riflettiate , ci pensate.. Avete la capacità di capire ma, prima dovete fare un lavori personale non in un forum.
    Chiarisco meglio rispondendo, anche agli altri che chiedono edizioni ad usum delphini.

    Luigi
    . Non è vero che un argomento complesso non può essere reso più fruibile a tutti, magari è solo una questione di linguaggio!

    Luigi la tua affermazione è vera ed è falsa nello stesso momento.
    Poiché non ho in dono della sintesi che ha Cris, vi faccio un esempio di un argomento più semplice possibile che vi prego di generalizzare ad argomenti più complessi.
    La corrente elettrica è un argomento complesso da capire: serve una perfetta conoscenza di elettrostatica con tutti gli attrezzi del calcolo infinitesimale. Allora chi non ha questa preparazione non può capirla? Falso ! Perché nelle scuole professionali, ITIS, fisica dei licei e libri del Neri, vi sono molte spiegazioni che hanno reso fruibile il concetto di corrente elettrica. e tante altre semplificazioni non vere,che sono state messe in testa .

    a)Il paragone con il flusso d’acqua in un tubo è assolutamente non vero perché falsa la realtà e vi dico che la definizione I = Q/T è furviante. E' il minor percorso ministeriale possibile (Basic di Cris) per raggiungere l’obiettivo di padroneggiare con legge di Ohm e scenario dei circuiti ohmici. Vi sono ingegneri , elettrotecnici, elettronici, informatici che hanno una vaga idea delle antenne . Il corsi di linee di trasmissione e antenne è obbligatorio per lauree in TLC.
    (Spero che il mitico Vinicio CIO mi legga! Lui sà il perchè! ) .

    Allora è impossibile dare una semplificazione corretta di un argomento complesso? Certo che No! Ma, servono trovare semplificazioni e terminologie precise diverse: esempio auto (= cariche ) che vanno a zig/zag sulla Milano- Bergamo quando era a tre corsie.
    Dire elettroni è furviante perchè è falso. Solo gli elettroni di conduzione si muovano (uno o due per atomo. Essi sono sono caricati gli altri 31 o 30 del rame , non lo sono). Dire cariche è la realtà fisica la più semplificata correttamente. Togliete dalla mente l'atomo gli elettroni. Cancellatelo dai corsi di sezione d'italia e Rado-Rivista. Anche la più perfetta e matematica spiegazione è falsa.L'immagine messa in testa da decenni produce danni.
    La complessa teoria dei circuiti e delle equazioni di Maxweel che si usano oggi nei simulatori , sono nate da grandi scienziati che non avevano neanche nell'anticamera del cervello, cosa fosse un elettrone e un atomo. Vedevano e misuravano cariche.Se non sono servite loro a noi che serve imparare cose false.
    L'atomo reale non è Fisica classica e un altra fisica.
    http://www.vialattea.net/esperti/php....php?num=13819

    b) Perché la verità fisica è : "la corrente è una velocità media di cariche" . Ecco una spiegazione più semplice possibile con terminologie giuste della corrente elettrica, per tutti con cultura di secondo anno di media superiore.
    http://www.vialattea.net/esperti/php...a.php?num=1142
    http://www.vialattea.net/esperti/php....php?num=14110

    Ammettiamo che stavate discutendo che il valore di corrente che entra nell’anodo di un diodo o di un triodo con Vgk= zero volt, e Piero afferma, che è uguale al valore di corrente che esce dal catodo, VGO entra e dice è impossibile! la mia affermazione è vera. La vostra è falsa. Perchè la corrente che esce subito dal catodo è sempre zero amperè e all'anodo che entra il valore massimo di corrente.
    (Fate sempre finta che la spiegazione non sia un argomento ma un corso radio di comunicazioni, somma degli argomenti che avete trattato. Paolo sai il tempo che ci vuole a fare librone che non sia copia incolla ,ad usus delphini? - Qui devo dire che non si vive di sola gloria (hi ). E poi ci vuole masticare e digerire lentamente, farli propri i tanti concetti nuovi,specie dopo che il cervello ha i solchi di decennali contenuti errati.
    Io non vi ho spiegato nulla! Vi dissi subiti che sarebbe stato impossibile spiegare..
    Ho usato il metodo che si usa nei centri di ricerca: Quando qualcuno fa notare anche una cosa, una sola che non torna, che non regge, che non sta in piedi, la teoria o il concetto decade, crolla, sparisce. Sono coloro che hanno fatto le affermazioni che devono pensarci, Nelle cose più grandi di noi, gli scienziati sono felici e ricevono lodi, premi e rimangono nella gloria se trovano una bacco, su migliaia di altre cose corrette.
    Luigi
    .lo ti stimo perchè essere alla sua altezza non è da tutti.

    ... No, Luigi non è cosi! Ve ne sono tanti e tanti OM più "alti "di me. Io ho solo avuto la fortuna di avere 50 anni di R&D e grandi Maestri. Sai chi era il primo dall’8 settembre 1962? Era il direttore dei laboratori radio della Philips di Monza.Ti aspetti i titoli accademici ? Ne aveva tanti!!.. questo lasciamolo agli spocchiosi. Era con modestia, in silenzio, e dedicava molto tempo alla sera in redazione: era vice direttore di Radio Rivista. Oliviero Landini, I1bey
    Era da prima dalla guerra un radioamatore del gruppo di Montù (Milano ) Eravamo tutti dal 1948 "A. Radiotecnici. I .fino al 1977 . Sai chi gli stava a presso per imparare, non certo la conoscenza ma, il metodo ? Sergio Pesce (2015 vent'anni dalla morte).

    Luigi ti ringrazio per la stima ma, voi pensate che, se non vi avessi stimato, vi avrei dedicato tutto questo tempo? Certo non avrei continuato se Cris il responsabile non avesse dichiarato il suo interesse .
    Spero che i miei post non vadano persi .Informate gli istruttori di sezione dei corsi di patente di trasmissione.
    Grazie

    73
    Gianfranco- i2vgo.
    Ultima modifica di i2vgo; 16-09-14, 01:08.

    Lascia un commento:


  • I5SPO
    ha risposto
    Re: Misure di Adam, AB4OJ dello ELAD S2

    Buongiorno a tutti,

    intanto ringrazio Gianfranco VGO, per i suoi interventi. Per quanto riguarda alcune parti della discussione, sono io che ho erroneamente valutato il DR2 dello Elad come basso, senza pensare ai filtri di banda ! ( inserire il cervello prima di scrivere )
    Inoltre ringrazio anche gli altri intervenuti, perchè hanno evidenziato ulteriori argomenti e riflessioni utili alla nostra disamina, perchè ci sono molte facce del problema RX sia classici che SDR e non sempre ciascuno ( me per primo ) ne riesce a vedere i lati.

    Seguire VGO nei suoi scritti è difficile perchè Gianfranco condensa fortemente quanto ( ed è tantissimo ! ) sa su questi argomenti. Non dà mai nulla per scontato, vuol toccare con mano, è in grado di farlo al massimo grado.

    Purtroppo so che non sarà alla convenction di Bologna, spero di esserci per conoscere de visu gli amici di HRW, ma saprò se posso esere presente solo a poca distanza di tempo dalla data convenuta, causa lavoro.

    Mi associo ad Arturo JWY nel chiedere la continuazione di argomenti simili a questo nel nostro forum, porterebbe il rapporto "segnale/disturbo" a livelli top.

    Personalmente penso che non si smette mai di imparare e quindi nessuna domanda è stupida, stupido è il non chiedere !

    Altra considerazione, il fatto che sugli SDR in Italia siamo al top nelle realizzazioni mi fa ben sperare negli OM italiani ( quasi tutti gli implementatori degli SDR sono OM italiani ).

    VGO ha evidenziato un lato nascosto ai più, la risposta in frequenza dei primi stadi degli RX, che interviene falsando misure fatte solo su alcune frequenze... Sarebbe utile poter determinare questo parametro in modo da poter "pesare" le prestazioni dei ricevitori a largo spettro e adeguare la misura NPR dei singoli RX.
    Grazie ancora a tutti per gli interventi, cerchiamo di mantenere vivo questo thread.

    Ciao, Piero.

    Lascia un commento:


  • IZ7PDX
    ha risposto
    Re: Misure di Adam, AB4OJ dello ELAD S2

    Ma certo, non vedo l'ora... e spero di non annoiarvi troppo con le mie chiacchiere :-)


    Sent from my iPhone using Tapatalk

    Lascia un commento:


  • IZ0IEN
    ha risposto
    Re: Misure di Adam, AB4OJ dello ELAD S2

    E me stringerla a tutte e due a Villa Griffone


    Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

    Lascia un commento:


  • IZ7PDX
    ha risposto
    Re: Misure di Adam, AB4OJ dello ELAD S2

    Per carità Cris ne stiamo solo discutendo.
    Ho personalmente ringraziato Gianfranco e lo stimo perchè essere alla sua altezza non è da tutti ma non credo sia reato chiedere di comprendere meglio e non sono l'unico a farlo.
    Comunque conscio della mia ignoranza sull'argomento e affascinato dalle parole di qualcuno che padroneggia nel campo del SDR ho osato chiedere, mi sono sbilanciato troppo, oppure è normale su di un forum !?
    Dai nessun problema, conseguenze della mia troppa curiosità,sarà comunque un piacere stringere la mano a Gianfranco e magari ascoltarlo di persona... :-)



    Sent from my iPhone using Tapatalk

    Lascia un commento:


  • IK7JWY
    ha risposto
    Re: Misure di Adam, AB4OJ dello ELAD S2

    Ho letto in religioso silenzio questo thread e se ora scrivo e' solo per ringraziare Piero SPO per averlo iniziato e , in particolare, Gianfranco VGO per aver voluto iniziare a scrivere su questo forum e arricchire il thread con le sue considerazioni. Sono decisamente argomenti non alla portata del radioamatore medio odierno, inutile nascondercelo. Ma proprio per questo, personalmente ritengo che non sarebbe affatto una cattiva idea proporre un serio "A, B, C..." sul tema, naturalmente da parte di chi ha le competenze per farlo. Saro' di parte, ma vedrei questo forum particolarmente pronto ad accogliere una tale iniziativa
    Ancora grazie.
    Ultima modifica di IK7JWY; 14-09-14, 13:08.

    Lascia un commento:


  • IN3LBQ
    ha risposto
    Re: Misure di Adam, AB4OJ dello ELAD S2

    Originariamente inviato da i2vgo Visualizza il messaggio
    ...non è detto che una spiegazione semplice alla portata di tutti chiarisca le cose, se la troppa semplificazione e superficialità porta ha una realtà falsa della realtà...
    "...Perché tanta paura della complicazione? La complicazione é fatta per essere capita, e un mondo dove non c'é complicazione é un mondo di comodo, noioso e disumano."
    Pier Paolo Pasolini, 28 gennaio 1961

    "...certo, ogni problema, anche il piú arduo, puó essere semplificato e volgarizzato. Le varie riviste [omissis] lo stanno a dimostrare. Ma la semplificazione e la volgarizzazione sono profondamente diseducative: informano semplicemente della presenza di alcuni problemi, e ne danno in parole povere la soluzione. Tale informazione non aggiunge quasi nulla alla cultura di chi legge: aggiunge solo l'illusione di sapere qualcosa di piú."
    Pier Paolo Pasolini, 4 febbraio 1965

    Grazie a TUTTI coloro che animato questo interessantissimo 3D con le loro spiegazioni e con i loro dubbi; mi avete fatto imparare non poco.
    Non é facile scrivere articoli "ad alta densitá" come quelli che sono comparsi qui, dico dal punto di vista del puro atto di scrittura e prescindendo dagli argomenti trattati, temi che ognuno di noi tenterá di approfondire al meglio delle proprie personali capacitá e possibilitá di radioamatore e, magari, non-tecnico.

    Lascia un commento:


  • IZ0IEN
    ha risposto
    Re: Misure di Adam, AB4OJ dello ELAD S2

    Originariamente inviato da IZ7PDX Visualizza il messaggio
    Permettimi un sola critica, non è vero che un argomento complesso non può essere reso più fruibile a tutti , magari è solo una questione di linguaggio!?
    Luigi, permettimela anche tu in maniera molto "affettuosa" senza alcun rimprovero : mi ha colpito nell'interessante scritto di I2VGO la frase dove afferma, a ragione con la R maiuscola, che il copiaincolla e la tendenza a generalizzare stanno creando un "rumore" di fondo nel nostro ambiente che crea confusione e non poca per chi non sa discriminare in questo rumore.

    Per innalzare la fruizione dell'informatica, essenzialmente si è passati dall'assembler, al C, al basic. Io sapevo programmare benissimo in basic, semplificazione degli altri linguaggi. E fu un male, perchè imparai a programmare male e oggi non sfrutto a fondo le potenzialità delle tecnologie e dei linguaggi a oggetti.

    VGO ha scritto "non è detto che una spiegazione semplice alla portata di tutti chiarisca le cose, se la troppa semplificazione e superficialità porta a una realtà falsa della realtà." Bellissima frase. Sono convinto anch'io che, per alcuni argomenti, semplificare sia peggio. Casomai "esplodere" alcuni passi che sono un po ostici in modo da far comprendere realmente al lettore quei passi, aiuta a comprendere poi tutto l'argomento nel suo insieme, e porterà il lettore ad avere piena conoscenza della materia trattata.
    Non si può semplificare una derivata o un integrale, bisogna conoscerli per capire poi i calcoli e le misure basati su di essi. Spero di essermi spiegato e soprattutto che tu abbia capito che io non sono contro la conoscenza per tutti, ma sono contro la conoscenza sommaria, cosa che avviene quando si tralasciano cose essenziali che vanno studiate e comprese

    Saluti da un Cris affascinato ma contemporaneamente profondamente ignorante in materia

    Lascia un commento:


  • IZ7PDX
    ha risposto
    Re: Misure di Adam, AB4OJ dello ELAD S2

    Ma no Gianfranco, lo so che hai preso Luigi come riferimento per scaricare sassolini e come scusa per illuminarci ulteriormente sull'argomento!
    Che il Dr2 è basso nel ELAD S2 non è una mia affermazione , mi sono limitato a prendere per buona l'affermazione del collega fatta in precedenza e per deduzione ho chiesto un consiglio facendo un paragone.
    Non chiedo teoppe spiegazioni perchè non ho la cultura per apprendere e sintetizzare da me l'argomento, si, intuisco ma non basta per ora, in altre parole non ne capisco nulla di Sdr e misure da banco su tali complicati marchingegni.
    Verso radio, antenne , filtri ed elettronica nutro sin da bambino una attrazione fortissima, al limite delle emozioni e il solo discuterne in compagnia mi da gioia.
    Essenzialmente vorrei capire non mi vergogno di mettere alla luce la mia impreparazione , evito solo ti tediarti con troppe domande ma ti garantisco che mi metterei volentieri dietro il banco dello studente .
    Comunque capisco che ti innervosisce il qualunquismo, in giro si ascoltano e si leggono varie affermazioni , non solo su SDR ma su antenne e altri argomenti, affermazioni verbalizzate da om che non si sono mai presi la briga di costruire una tale antenna o di fare un paragone tra due sistemi diversi, quando voglio saperne di più è il modo migliore per non convincermi di cavolate!
    Permettimi un sola critica, non è vero che un argomento complesso non può essere reso più fruibile a tutti , magari è solo una questione di linguaggio!?




    Sent from my iPhone using Tapatalk

    Lascia un commento:


  • IZ0IEN
    ha risposto
    Re: Misure di Adam, AB4OJ dello ELAD S2

    Originariamente inviato da i2vgo Visualizza il messaggio
    [I]
    se vi ho tediato o annoiato scusatemi non era nelle mie intenzioni. Avevo dei sassolini da togliere. Voi non c'entrate nulla.
    73
    Gianfranco
    Io spero solo che i sassolini non siano finiti per poterti rileggere

    Lascia un commento:

Sto operando...
X